Quando usare foto e immagini nei propri biglietti da visita

Se si vuole che i propri biglietti da visita emergano davvero, perchè non provare a inserire una foto o della grafica al loro interno? Ma dopotutto, è davvero necessario aggiungere immagini per rendere i propri biglietti da visita più attraenti? Come si fa a scegliere se inserire più testo o più immagini per rendere il biglietto da visita più efficace come strumento di marketing?

Bisogna considerare diversi fattori prima di decidere se includere immagini nel proprio biglietto da visita o se basti procedere con puro testo. Spesso, questa decisione può migliorare o peggiorare la risposta da parte del proprio target a seconda del mercato di riferimento.

Per prima cosa è bene tenere conto dello spazio limitato offerto da un biglietto da visita: il nostro biglietto da visita ha bisogno di più elementi di testo esplicativi o può sopportare illustrazioni in aggiunta alle informazioni e al messaggio di base?

In secondo luogo, e questa è la cosa più importante, bisogna considerare come si andranno a utilizzare i nostri biglietti da visita. Quando si intende utilizzarli? Dove si intende utilizzarli? E chi è il nostro target di riferimento?

Se si pianifica di usare questi biglietti da visita con persone che non ci conoscono, sarà necessario utilizzare un impaginato che attragga e catturi l’attenzione del nostro cliente potenziale. Foto e immagini possono aiutare molto a raggiungere questo scopo. Persino in assenza di informazioni personali, il nostro biglietto da visita può dare ai nostri potenziali clienti un’idea chiara di quello che la nostra azienda può offrire loro e con quali benefici.

Invece, se si intende dare i propri biglietti da visita a persone che già conoscono noi e la nostra azienda (come ad esempio clienti che già lavorano con noi, parenti o partners) non sarà necessario usare particolari artifici grafici per farci conoscere. Al contrario, in questo caso sarà necessario focalizzare maggiormente l’attenzione sui nostri riferimenti di contatto. Questi potrebbero includere i nostri orari di apertura, indirizzi di altre sedi aziendali o addirittura nuovi prodotti e servizi.

In definitiva, non sempre progettare un biglietto da visita colorato e comprensivo di immagini è il modo migliore per distribuire un messaggio efficace. Come sempre nel marketing, a ogni target va inviato il giusto messaggio, e inviare un messaggio sbagliato può rendere inutile il messaggio stesso. Per questo motivo sapere in anticipo come andremo a usare i nostri biglietti da visita ci permette di progettare con maggior focalizzazione il biglietto da visita, evitando di creare qualcosa che risulti non compatibile con il nostro target di riferimento.

_____________________________________________________________________________________________________________

Giuseppe Giachetti © copyright www.printingdesk.com Tutti i diritti riservati.
Puoi usare questo articolo nella sua interezza insieme con i dati sull’autore e i relativi links.

Autore: Giuseppe Giachetti si occupa da anni di grafica e stampa e attraverso il sito PrintingDesk.com aiuta a creare facilmente i propri stampati promozionali. Visitando il sito è possibile trovare prezzi bassi anche in piccole quantità e design efficaci per i tuoi biglietti da visita.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm

Cosa raccontano i tuoi biglietti da visita?

Un buon biglietto da visita significa un piano di marketing ben strutturato: non solo deve passare il test del cestino, ma deve anche raccontare tante cose sulla persona e sull’azienda che rappresenta.

Quando si scelgono i biglietti da visita bisogna tenere in mente che devono raccontare qualcosa dell’azienda o contenere qualcosa che ne definisce le caratteristiche. Quindi, per fare buona impressione sui propri clienti, bisogna scegliere con cura i propri biglietti da visita; naturalmente non tutto va bene, per esempio non si possono avere dei biglietti da visita rosa con le immagini di piccoli pony e lavorare per un’azienda importante e rispettata, e non si può nemmeno avere biglietti da visita neri per un’azienda che si occupa di feste per bambini.

Parlando di formati, i formati più comuni sono 85x55mm e 90x50mm. E’ sempre consigliabile attenersi ai formati standard, soprattutto tenendo presente che un formato troppo grande o fuori formato potrebbe non essere semplice da archiviare o da tenere nel portafoglio.

Si può considerare di inserire una propria foto, un disegno o un’immagine inerente la propria attività per aiutare le persone a ricordarsi di noi o capire facilmente di cosa ci occupiamo. Tuttavia, non tutti i settori merceologici sono compatibili con questo genere di impostazione: alcuni reputano immagini e foto kitsch se non inseriti nel modo più appropriato all’interno dell’impaginato.

Un’altra cosa interessante da fare per rendere i nostri biglietti da visita più originali è di stamparli fronte e retro o di plastificare una o entrambe le facciate. Seppur questo comporti una maggiore spesa, questi accorgimenti possono sicuramente aiutare i nostri biglietti da visita a essere più notati e apprezzati.

Quando si cerca originalità non è difficile trovare biglietti da visita fatti dei più disparati materiali, dal cioccolato al marzapane, alla plastica tridimensionale, ma in ogni caso il buon vecchio biglietto da visita di carta, se ben realizzato, è sempre il più duraturo e apprezzato. Non dimentichiamoci che il retro può anche essere utilizzato a scopo utilitaristico, per esempio un medico potrebbe usarlo per mettere gli orari di apertura o un calendario per gli appuntamenti…

Come regola generale, in ogni caso, vale sempre il fatto che si dovrebbe scegliere biglietti da visita che combaciano con il nostro stile e lo stile della nostra azienda. E dovremmo sempre considerare che il biglietto da visita va integrato con tutto il resto della nostra comunicazione aziendale, infatti se il biglietto da visita viene progettato in accordo con tutto il resto del materiale promozionale e di comunicazione dell’azienda si avrà un rafforzamento dell’immagine aziendale e sarà più facile fare in modo che il nostro marchio venga ricordato.

_____________________________________________________________________________________________________________

Giuseppe Giachetti © copyright www.printingdesk.com Tutti i diritti riservati.
Puoi usare questo articolo nella sua interezza insieme con i dati sull’autore e i relativi links.

Autore: Giuseppe Giachetti si occupa da anni di grafica e stampa e attraverso il sito PrintingDesk.com aiuta a creare facilmente i propri stampati promozionali. Visitando il sito è possibile trovare prezzi bassi anche in piccole quantità e design efficaci per i tuoi biglietti da visita.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm

Stampa cartoline per il tuo business: 4 punti fondamentali

La stampa di cartoline può essere un’importante componente per la campagna marketing di un’azienda, e può rivelarsi utile tanto quanto quella dei volantini, pieghevoli, biglietti da visita e altri stampati più popolari. Spesso la stampa di cartoline promozionali è poco utilizzata per promuovere la propria attività commerciale, eppure andrebbe realmente considerata se si intende effettuare del marketing a basso costo e di alto impatto emozionale e qualitativo. Esistono 4 punti fondamentali che bisogna considerare quando si realizzano delle cartoline promozionali.

1. Creare messaggi efficaci per le proprie cartoline

Se si intende inviare le cartoline a propri clienti e potenziali clienti, bisogna trovare un messaggio che sia sufficientemente accattivante da incuriosire e attirare l’attenzione di chi la riceve, in modo da evitare che venga immediatamente buttata via. Bisogna pensare a una frase che interessi il gruppo di persone che riceveranno le cartoline. La frase sarà tanto più efficace quanto riuscirà ad essere semplice e stringata, pur mantenendo un forte contenuto.

La cartolina dovrà contenere anche una “call to action” stampata da qualche parte e ben visibile, un messaggio che stimoli un’azione da parte del lettore. Bisognerà incoraggiare il lettore a fare qualcosa di specifico, per esempio stimolare l’accesso a un sito Internet, oppure la visita a un negozio in periodo di saldi. Frasi di esempio potrebbero essere: “Visita subito ilnostrosito.com!”, oppure “Vieni a scoprire i nostri saldi il 20 di luglio.”.

2. Rendere la cartolina colorata

Una cartolina colorata attrae certamente più attenzione ed è più facile che sia letta da chi la riceve. Si dovrebbe cercare di inserire molti colori nell’impaginato della cartolina, sia sul fronte che sul retro. Troppi colori, comunque, creano confusione e bisogna trovare un giusto equilibrio. In ogni caso, una cartolina colorata è sempre meglio di una cartolina con un solo colore o addirittura in bianco e nero.

I caratteri dovrebbero essere a loro volta colorati, e si dovrebbe cercare di trovare il giusto contrasto specialmente per le parole e frasi più importanti. Quando possibile, è consigliabile persino usare uno sfondo colorato.

3. Aggiungere un tocco personale

Innanzitutto è importante inserire il logo aziendale almeno una volta. Questo aiuterà il lettore a identificare l’azienda e ad associarla al marchio. Se l’azienda usa già colori specifici per il materiale di marketing, sarebbe bene usare quei colori per la cartolina. Se ci sono particolari immagini associate all’attività, sarebbe bene aggiungerle nella cartolina, e si può anche considerare di inserire l’immagine di un proprio prodotto o di se stessi in qualità di titolare o rappresentante della società.

4. Effettuare una buona pianificazione

E’ importante progettare bene il contenuto della cartolina, pensando con attenzione al messaggio che si intende inviare e alle immagini che si intendono utilizzare. Prendersi il giusto tempo per individuare il giusto schema colore e il font coretto per il testo è anche molto importante per poter dare continuità nel tempo all’immagine che si vuole trasmettere al proprio target.

_____________________________________________________________________________________________________________

Giuseppe Giachetti © copyright www.printingdesk.com Tutti i diritti riservati.
Puoi usare questo articolo nella sua interezza insieme con i dati sull’autore e i relativi links.

Autore: Giuseppe Giachetti si occupa da anni di grafica e stampa e attraverso il sito PrintingDesk.com aiuta a creare facilmente i propri stampati promozionali. Visitando il sito è possibile trovare prezzi bassi anche in piccole quantità e design efficaci per stampa cartoline.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm

I privilegi della stampa online: punti chiave che dovresti apprezzare

Nell’era della comunicazione moderna dove per la gente è sempre più facile incontrarsi e condividere informazioni, ci sono sempre più cose da dire e sempre più modi per dirle. Pur essendo in un periodo di grande cambiamento e di fantastiche invenzioni, la carta stampata rimane sempre uno dei mezzi preferiti per comunicare. La stampa online aiuta la carta a essere ancora più popolare, mettendo insieme il vecchio e il nuovo.
Molti settori hanno un grosso bisogno di prodotti stampati. Le aziende hanno sempre usato moltissimo la carta e ancora lo fanno per molta della loro comunicazione aziendale. Le stampe di cui le aziende hanno bisogno vanno, per citarne alcune, dai biglietti da visita ai volantini, agli opuscoli, ai cataloghi e posters.
Molte aziende continuano a prosperare proprio grazie al costante supporto della carta stampata. Molte, in accordo con le maree del cambiamento, hanno esteso il loro mercato online. La scienza ha giocato un ruolo fondamentale anche nello sviluppo delle tecnologie di stampa, rendendo la stampa sempre più competitiva e al passo coi tempi.

Esattamente, quanto è cresciuta la stampa?

1. La stampa online ha permesso a molte persone di entrare simultaneamente in un negozio virtuale, farsi il preventivo e comprare il proprio stampato.
2. La stampa online ha reso la stampa accessibile a tutti coloro che hanno una connessione a Internet, dando loro la possibilità di fornirsi di stampati indipendentemente dalla posizione geografica della tipografia.
3. La convenienza della stampa online è anche ottima. Pur essendo le attrezzature per la stampa estremamente costose, la disponibilità del servizio su larga scala e l’informatizzazione dei processi permettono di applicare economie di scala sui prezzi, aumentare la gamma dei prodotti offerti e migliorare l’efficienza.
4. La tecnologia ha permesso ai processi di stampa di essere centinaia di volte più veloci e di raggiungere una sempre migliore qualità. I volumi di stampa e la qualità delle immagini che le moderne macchine da stampa sono in grado di produrre sono sufficienti per validare questo concetto.
5. Gli stampati sono diventati sempre più flessibili e utili per via dei vari miglioramenti tecnologici e mutamenti sociali.
6. Le tecnologie di stampa hanno reso gli stampati sempre più espressivi e raffinati. Nell’età contemporanea, gli stampati sono un mezzo rapido per diffondere arti emergenti come l’arte digitale e il graphic design.

La maggior parte delle tipografie commerciali sono in grado di gestire contemporaneamente diversi lavori di stampa. Molte aziende tipografiche operano con svariate tecnologie di stampa, dalla stampa offset alla stampa digitale, dal grande formato al dato variabile, tutto all’interno dello stesso stabilimento.

Visto lo sviluppo tecnologico della stampa, non è difficile trovare servizi di stampa online professionali. Molti di questi servizi, oltre che offrire semplicemente la stampa, forniscono anche servizi aggiuntivi che completano l’intero processo dall’ideazione alla stampa, offrendo un servizio che sia il più competitivo possibile.

Stampa online
Il servizi di stampa online, come citato precedentemente, offrono numerosi servizi di stampa. In ogni caso, per individuare quali siano i servizi veramente professionali, bisognerebbe controllare che avessero la maggior parte delle seguenti caratteristiche:
1. Dovrebbero esserci dei modelli grafici per aiutare i clienti a creare il proprio stampato. Alcuni sevizi di stampa mettono a disposizione questi modelli ancora prima che si sia effettuato un acquisto per facilitare il processo di definizione del layout del prodotto.
2. Alcune aziende mettono anche a disposizione un vero e proprio sistema di impaginazione online che permetta di personalizzare o creare da zero il proprio stampato. Questo strumento permette a chi non ha conoscenza di grafica e imaginazione, o a chi non possiede un programma di grafica, di creare con estrema facilità i propri impaginati.
3. I migliori siti di stampa online hanno un’interfaccia facile e intuitiva che permette di definire con estrema semplicità le caratteristiche del proprio prodotto e il prezzo, rendendo accessibile quello che prima era principalmente una conoscenza tecnica del tipografo.
4. Un servizio di stampa che si rispetti si assicura che il file venga controllato prima di andare in stampa, analizzando la risoluzione delle immagini, i margini, la dimensione, e tutto quello che può influire su una buona qualità di stampa in uscita.
5. Un altro aspetto importante della stampa online è che si può decidere fino a che punto si vuole essere coinvolti nel processo di creazione del file di stampa. Si può scegliere un modello pronto, oppure si può decidere di usare il sistema di impaginazione online, oppure se si è capaci si può inviare un file già finito, o addirittura si può chiedere ai grafici del sito di creare qualcosa ad hoc per noi.
6. Grazie alla tecnologia, tutto questo può essere convenientemente fatto da casa. Un’esperienza di stampa completa che comincia con un singolo click del mouse.

_____________________________________________________________________________________________________________

Giuseppe Giachetti © copyright www.printingdesk.com Tutti i diritti riservati.
Puoi usare questo articolo nella sua interezza insieme con i dati sull’autore e i relativi links.

Autore: Giuseppe Giachetti si occupa da anni di grafica e stampa e attraverso il sito PrintingDesk.com aiuta a creare facilmente i propri stampati promozionali. Visitando il sito è possibile trovare prezzi bassi anche in piccole quantità e design efficaci per prodotti adatti alla stampa digitale.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm

5 controlli chiave da effettuare prima della stampa dei propri volantini

Per quanto possa essere popolare la stampa dei volantini, bisogna comunque porre loro la giusta attenzione così come per tutti gli altri stampati promozionali. E’ importante analizzare con cura i propri volantini prima di procedere con la produzione in quantità in modo da evitare possibili errori di stampa.
Questo è il motivo per cui si dovrebbe seguire una procedura di controllo di qualità, che possiamo suggerire qui di seguito e riassumere in 5 punti.

1. Controllo del contenuto

La prima cosa da controllare è il contenuto del messaggio. Il volantino contiene le necessarie e corrette informazioni per promuovere la campagna? Sono stati aggiunti i riferimenti di contatto e l’indirizzo in modo che chiunque fosse interessato alla promozione possa contattarci o possa sapere dove recarsi? L’immagine di supporto è ben integrata con il messaggio del testo? E’ importante controllare che il contenuto sia il più completo e focalizzato possibile in modo che si possa stampare volantini della massima efficacia.

2. Controllo della grammatica e dell’ortografia

Il controllo grammaticale e ortografico è di fondamentale importanza. Molte persone perdono immediatamente interesse nel messaggio quando trovano errori nella composizione del testo. Alcuni potrebbero ridicolizzare il volantino, o ancora peggio ignorare totalmente il messaggio non reputandolo professionale. E’ quindi estremamente consigliato un controllo approfondito del testo prima di andare in stampa. Per rendere il controllo più efficace sarebbe meglio che questo venisse fatto da una persona che non sia l’autore: solitamente è più facile che gli errori vengano individuati da chi non ha scritto il messaggio.

3. Controllo del carattere di stampa

Il carattere di stampa deve essere il più chiaro possibile e facile da interpretare, poco arzigogolato e di immediata lettura. Questo fattore è di cruciale importanza dato che la missione primaria del volantino è quella di trasmettere il messaggio il più facilmente e velocemente possibile. Il lasso temporale di attenzione che la gente dedica al volantino può essere estremamente corto, quindi un buon font spesso rappresenta la chiave per attirare l’interesse iniziale del lettore. Per controllare la leggibilità del font ci si può rivolgere ad amici e parenti, e se durante il test sia un bambino che una persona anziana sono in grado di leggere facilmente il testo significa che si è trovato un font vincente.

4. Controllo delle immagini

Non ci si deve mai dimenticare di controllare la risoluzione dell’immagine. La nostra immagine dovrà essere la più definita e chiara possibile. Questo è un fattore molto importante perchè l’immagine di un volantino è solitamente ciò che trasmette l’emozione al lettore ed è l’elemento che fornisce il maggior impatto promozionale. Dovremo quindi controllare che l’immagine sia in alta definizione per assicurare un’alta qualità di stampa ed evitare che sul nostro volantino venga “pixellizzata” o distorta.

5. Controllo della carta

In ultima battuta, anche la carta ha la sua importanza. Pensiamo di utilizzare carta da ufficio per stampante? Carta colorata per avere un effetto migliore o carta bianca per risparmiare? Possiamo permetterci di investire in carta lucida per un effetto migliore e più brillante? In alternativa, sarebbe una cosa buona usare carta più spessa per rendere il volantino più durevole? Non esiste la migliore opzione in assoluto, dipende dall’uso che si farà del volantino, dalla quantità e da quanto si ha intenzione di spendere.

Bene! Questi 5 punti chiave dovebbero essere sufficienti per controllare la qualità del volantino prima di mandarlo in stampa. Se valuteremo sempre i nostri volantini in base a questi criteri, dovremmo essere in grado di produrre sempre volantini personalizzati efficaci.

_____________________________________________________________________________________________________________

Giuseppe Giachetti © copyright www.printingdesk.com Tutti i diritti riservati.
Puoi usare questo articolo nella sua interezza insieme con i dati sull’autore e i relativi links.

Autore: Giuseppe Giachetti si occupa da anni di grafica e stampa e attraverso il sito PrintingDesk.com aiuta a creare facilmente i propri stampati promozionali. Visitando il sito è possibile trovare prezzi bassi anche in piccole quantità e design efficaci per la stampa di volantini.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm

Una guida veloce per creare volantini efficaci

Un design per la stampa di volantini è molto facile da immaginare. Non è necessario essere un grafico professionista, e non è necessario avere una conoscenza approfondita di stampa per creare dei buoni volantini. Tutto ciò che serve è di attenersi a poche semplici regole di base, e saremo in grado di fare un volantino efficace. Per rendere le cose facili, qui di seguito si può trovare una guida veloce su come creare un buon volantino.

1. Usare una frase chiave efficace

I volantini sono fatti principalmente di parole semplici e scritte in grande. La gente deve capire l’argomento del volantino in un istante. Per esempio, se si sta parlando di saldi, i volantini di solito riportano la parola “SALDI!” bella visibile per attirare l’attenzione del lettore. Se si sta vendendo prodotti d’abbigliamento a basso prezzo bisognerebbe scrivere “Vestiti a prezzi bassissimi”, così che la gente capisca subito di cosa si tratta.
Il segreto per trovare la parola giusta risiede davvero nel come si vuole approcciare il proprio mercato. Se si vuole per esempio attirare l’attenzione di chi è in cerca di offerte speciali, allora il messaggio sarà simile a quello sopra descritto. Se si vuole attirare dei giovani bisognerebbe sapere cosa interessa loro e usare i loro modi di dire. Il punto qui è di usare la miglior frase chiave possibile per attirare il proprio mercato di riferimento. Non è necessario pensare a parole importanti, le parole semplici sono sempre le più efficaci. Una volta trovata la parola giusta, il lavoro sarà virtualmente per metà completato.

2. Usare una sola immagine (opzionale)

Una volta individuata la parola chiave, se si vuole si può anche inserire un’immagine nel proprio volantino. Alcuni design non necessitano neppure di questo, ma a volte può essere utile avere immagini di supporto che aiutino ad aumentare l’efficacia e l’aspetto del proprio volantino. Bisogna però tenere presente che, siccome solitamente i volantini non sono molto grandi, c’è spazio per una sola immagine molto bella, oppure per tante piccole. Nella maggior parte dei casi, stampare una sola immagine a colori è la scelta migliore.
L’immagine che si sceglie dovrebbe essere inerente al messaggio e dovrebbe essere di supporto ad esso. Per esempio, se si sta publicizzando una lotteria bisognerebbe inserire l’immagine del primo premio. Se si sta pubblicizzando un negozio bisognerebbe inserire la foto del prodotto più venduto. Attenzione però a non dare troppo spazio all’immagine, l’elemento più importante del volantino è comunque il testo, e troppe distrazioni provenienti da altri elementi grafici potrebbero ridurne l’efficacia. Bisogna pertanto cercare di gestire le immagini saggiamente e dare loro il giusto spazio all’interno del volantino.

3. Adottare un’impaginazione semplice ed efficace

Parlando di layout, il design complessivo di un volantino dovrebbe essere molto semplice. Non è nè necessario nè corretto complicare l’impaginazione con disegni intricati e blocchi di testi e immagini eccessivamente artistici. Per realizzare un layout di volantino semplice ed efficace basta inserire la frase chiave in alto e la foto di supporto sotto il testo. Sotto l’immagine si può inserire il resto del testo che serve a descrivere in dettaglio il messaggio del volantino. E’ preferibile avere il testo principale in alto scritto con un carattere molto grande e il testo di dettaglio scritto con un carattere più ridotto. Entrambi i testi possono essere centrati e allineati verticalmente in modo da rendere molto leggibile il tutto.

_____________________________________________________________________________________________________________

Giuseppe Giachetti © copyright www.printingdesk.com Tutti i diritti riservati.
Puoi usare questo articolo nella sua interezza insieme con i dati sull’autore e i relativi links.

Autore: Giuseppe Giachetti si occupa da anni di grafica e stampa e attraverso il sito PrintingDesk.com aiuta a creare facilmente i propri stampati promozionali. Visitando il sito è possibile trovare prezzi bassi anche in piccole quantità e design efficaci per la stampa di volantini.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm

PrintingDesk sui social networks

Da oggi PrintingDesk si trova anche su FacebookTwitter con pagine dedicate.

Sarà quindi posssibile avere aggiornamenti costanti sul mondo della stampa digitale e della stampa personalizzata semplicemente diventando fan di queste pagine.

Vi aspettiamo!

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm

Magliette personalizzate per addio al celibato

Per molti uomini il matrimonio è qualcosa di simile a essere rinchiusi in carcere con la chiave gettata via dalla guardia. Così, quando gli amici di un uomo sanno che si sta per sposare, l’occasione inevitabile per segnare questo evento che cambia la vita è un addio al celibato.
Un addio al celibato non è un vero party senza un buon contorno: magliette personalizzate, trattamenti particolari e giocattoli hot. In questa occasione gli amici del futuro sposo cercano in tutti i modi di fargli rimpiangere la sua decisione, dandogli l’ultima vera serata memorabile da single.

Magliette divertenti di addio al celibato per il futuro sposo

Dal momento che sta per essere incatenato a una sola donna per il resto della sua vita, al futuro sposo viene dato un “addio ufficiale” dai suoi amici e parenti maschi. In tutto questo ci deve essere un chiaro senso di fine, deve essere un ultimo momento goliardico prima del grande passo.
Questo è il motivo per cui molte magliette per addii al celibato vengono stampate con testi e immagini che fissino in modo assoluto la fine del celibato. Un esempio di testo per maglietta di addio al celibato è “L’ultima notte di libertà di Mario – Milano 2010″, oppure “L’ultima volta che abbiamo visto Mario in piedi.” con data e luogo del party di addio al celibato.
La foto del futuro sposo può essere inclusa a fianco delle scritte e può essere a busto intero o a mezzo busto, o solo la testa con il corpo disegnato in stile fumetto.

Magliette personalizzate con parodie e scherzi sexy

Molte magliette di addio al celibato vengono personalizzate con parodie e scherzi al posto dei disegni. Un esempio è la storpiatura del logo della marca di preservativi Durex: la parola “Dosex” viene usata al posto di Durex ma viene stampata simulando lo stesso design e lo stesso logo dell’originale.
Altri esempi famosi sono la maglietta con scritto “Hard C**k” che mostra un logo simile al logo di Hard Rock Cafe e la maglietta con scritto “007 millimetri”, che mostra un logo con il profilo di un uomo che tiene in mano una pistola.
Così come le magliette personalizzate che si usano per gli addii al nubilato, anche qui il tema principale è il sesso, sesso e ancora sesso. La maggior parte dei messaggi che si usano in un addio al celibato sono infatti messaggi di humor sessuale, entrambi impliciti ed espliciti.

Magliette personalizzate con messaggi divertenti

Non è tuttavia assolutamente necessario personalizzare magliette con messaggi o design erotici. Una semplice frase del tipo “ATTENZIONE: Uomo pericoloso con le donne” può essere più che sufficiente per un addio al celibato.
Un altro esempio può essere un logo che simula il distintivo dell’FBI con sotto scritto “Female Body Inspector” (Ispettore di corpi femminili). Non è esplicito come altri sopra menzionati, ma sicuramente può far sorridere chiunque.

Magliette personalizzate sono semplici da creare anche per addii al nubilato, con la stessa filosofia descritta in questo articolo. Solitamente le magliette personalizzate contengono semplice grafica vettoriale e/o grafica fumettosa.

_____________________________________________________________________________________________________________

Giuseppe Giachetti © copyright www.printingdesk.com Tutti i diritti riservati.
Puoi usare questo articolo nella sua interezza insieme con i dati sull’autore e i relativi links.

Autore: Giuseppe Giachetti si occupa da anni di grafica e stampa e attraverso il sito PrintingDesk.com aiuta a creare facilmente i propri stampati personalizzati. Visitando il sito è possibile trovare prezzi bassi anche in piccole quantità e design efficaci per stampa magliette.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm

3 ragioni per stampare in digitale

Perché la stampa digitale è diventata così popolare? Quando sarebbe meglio stampare in digitale? Ci sono tre ragioni principali per cui è conveniente stampare in digitale.

1. Basse tirature

In questo mondo di veloci cambiamenti l’informazione ha bisogno di essere aggiornata velocemente. Questo significa che i prodotti stampati diventano obsoleti più in fretta e si rischia di affrontare una spesa importante di stampa e magari rimanere con il magazzino pieno di stampati da buttare via. Dando la stampa digitale la possibilità di stampare in piccole quantità a prezzi ridotti, è possibile stampare con più frequenza materiale sempre aggiornato.

2. Maggiore velocità

Il mondo di oggi richiede anche che quando serve qualcosa sia pronto quasi subito. La rivoluzione informatica ci ha portati a volere ottenere l’informazione che vogliamo quando ci serve. I tempi della stampa digitale sono molto ridotti (dai 2 ai 3 giorni) e per alcuni lavori si arriva addirittura alla stampa in giornata. Grazie alla diminuzione dei processi di produzione rispetto all’offset, la stampa digitale è sensibilmente più rapida. La maggiore rapidità può anche essere attribuita al fatto che gli inchiostri usati per la stampa digitale si asciugano istantaneamente ed è quindi possibile passare alle operazioni di taglio e piega immediatamente dopo la stampa.

3. Dato variabile

Questa terza ragione è ancora un discorso in evoluzione. La stampa a dato variabile o stampa per marketing “one to one” implica che immagini e testi cambino impressione dopo impressione. Questo mercato è ancora in crescita e continuerà a crescere man mano che troveremo modi per raffinare il marketing individuale in contrapposizione al marketing di massa. Non stiamo semplicemente parlando di un saluto personalizzato ma testi e immagini che cambiano sulla base dei bisogni e dei desideri del destinatario del messaggio. Questa tecnologia esiste ormai da diversi anni ma siamo ancora ai primi passi della sua adozione. Prenderà sempre più piede man mano che istruzione e tecnologia avanzeranno.

Ci sono molte altre ragioni per cui gli utenti finali sempre più optano per la stampa digitale ma queste sembrano essere le ragioni principali. La stampa digitale è particolarmente adatta per stampare, ad esempio, cartoline, volantini, posters, opuscoli e biglietti da visita.

La stampa digitale ha anche dei limiti. Per esempio è da evitare nel caso in cui si voglia stampare della carta copiativa o carta intestata che deve essere inserita successivamente in una stampante laser: l’inchiostro si scioglierebbe per via della temperatura della stampante laser risultando in un foglio imbrattato di inchiostro. Le stampanti a getto di inchiostro invece non dovrebbero creare problemi, ma è sempre meglio fare gli opportuni controlli.

_____________________________________________________________________________________________________________

Giuseppe Giachetti © copyright www.printingdesk.com Tutti i diritti riservati.
Puoi usare questo articolo nella sua interezza insieme con i dati sull’autore e i relativi links.

Autore: Giuseppe Giachetti si occupa da anni di grafica e stampa e attraverso il sito PrintingDesk.com aiuta a creare facilmente i propri stampati promozionali. Visitando il sito è possibile trovare prezzi bassi anche in piccole quantità e design efficaci per prodotti adatti alla stampa digitale.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm

5 trucchi per avere dei biglietti da vista efficaci

1. Crea e usa il tuo logo aziendale

Se si vuole creare un’azienda forte e generare profitti importanti, si deve investire nel logo. Il logo deve essere chiaro e leggibile, facilmente riproducibile sia nel piccolo che nel grande, declinabile nei diversi output (non solo carta ma anche altri supporti fisici e virtuali), avere un suo significato intrinseco, e portare i colori (normalmente non più di 2), il carattere e i segni distintivi dell’attività. Le forme devono essere semplici, ben bilanciate e armoniose, forme che dovranno durare nel tempo.

2. Scegli un nome aziendale che identifica chiaramente il tuo business

Un altro fattore importante di marketing per il tuo business è quello di scegliere un nome che faccia spiccare la tua azienda tra le altre. Un buon nome è corto e chiaro e deve saper creare una connessione positiva istantanea con il cliente. E’ suggeribile, nella scelta del nome, che ci sia al suo interno lo scopo aziendale, e che si sia controllata la disponibilità del dominio internet se si vuole avere un sito che porti lo stesso nome dell’azienda.

3. Crea uno slogan o una proposta di vendita unica

I migliori biglietti da visita includono uno breve slogan che rendono l’azienda unica e memorabile. Un buon esempio è lo slogan Nike “Just Do It!”, ma si può anche scrivere qualcosa che spieghi ai clienti perchè dovrebbero lavorare con noi. Per esempio: “Azienda di proprietà e a conduzione famigliare dal 1990″ oppure “Facciamo bene il nostro lavoro. Garantito.”.

4. Fai attenzione alla disposizione delle informazioni sul tuo biglietto da visita

Il posizionamento delle informazioni è uno dei fattori più importanti ma spesso trascurati nella creazione di biglietti da visita di successo. Ogni riga e colonna hanno il loro preciso significato. Per esempio, una riga centrata in alto dovrebbe contenere solo l’informazione più importante dato che rappresenta la crescita, la fiducia, il risultato e il successo. Cosa appartiene alla riga in basso? Assolutamente nulla di importante! Lo sapevi che se il nome della tua azienda compare nella parte inferiore del biglietto da visita c’è solo il 5% delle possibilità che venga letta dal tuo cliente? Lo stesso vale per il tuo nome. Queste due informazioni devono essere ben visibili, e mai inserite nella parte inferiore del biglietto da visita.

5. Usa il colore

I colori sono molto importanti e una buona combinazione di colori può evocare una risposta positiva immediata e creare un legame emozionale con il tuo cliente. Scegliere i giusti colori può anche dare un’impronta significativa all’intera comunicazione della tua azienda.

Ci sono tanti altri aspetti supplementari che che possono essere applicati per migliorare i propri biglietti da visita. In base al proprio tipo di business, si può per esempio considerare l’inserimento della propria foto, di una mappa, degli orari di apertura, premi ottenuti, associazioni di riferimento, sito Internet, ecc.

_____________________________________________________________________________________________________________

Giuseppe Giachetti © copyright www.printingdesk.com Tutti i diritti riservati.
Puoi usare questo articolo nella sua interezza insieme con i dati sull’autore e i relativi links.

Autore: Giuseppe Giachetti si occupa da anni di grafica e stampa e attraverso il sito PrintingDesk.com aiuta a creare facilmente i propri stampati promozionali. Visitando il sito è possibile trovare prezzi bassi anche in piccole quantità e design efficaci per i tuoi biglietti da visita.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • email
  • LinkedIn
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz
  • Add to favorites
  • MySpace
  • RSS
  • Segnalo
  • Simpy
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Ping.fm